REFERENDUM POPOLARI ABROGATIVI - 12 GIUGNO 2022

 

Nella Gazzetta Ufficiale n. 82 del 7 aprile 2022 sono pubblicati i decreti del Presidente della Repubblica del 6 aprile 2022 con i quali sono stati indetti, per domenica 12 giugno 2022, i cinque referendum popolari abrogativi ex art. 75 della Costituzione, dichiarati ammissibili con sentenze della Corte costituzionale nn. 56, 57, 58, 59 e 60 in data 16 febbraio-a marzo 2022, aventi il numero progressivo corrispondente all'ordine di deposito delle relative richieste presso la Corte di Cassazione e le seguenti denominazioni:

l) Abrogazione del Testo unico delle disposizioni in materia di incandidabilità e di divieto di ricoprire cariche elettive e di Governo conseguenti a sentenze definitive di condanna per delitti non colposi;

2) Limitazione delle misure cautelari: abrogazione dell'ultimo inciso dell'art. 274, comma l, lettera c), codice di procedura penale, in materia di misure cautelari e, segnatamente, di esigenze cautelari, nel processo penale;

3) Separazione delle funzioni dei magistrati. Abrogazione delle norme in materia di ordinamento giudiziario che consentono il passaggio dalle funzioni giudicanti a quelle requirenti e viceversa nella carriera dei magistrati;

4) Partecipazione dei membri laici a tutte le deliberazioni del Consiglio direttivo della Corte di cassazione e dei consigli giudiziari. Abrogazione di norme in materia di composizione del Consiglio direttivo della Corte di cassazione e dei consigli giudiziari e delle competenze dei membri laici che ne fanno parte; 5) Abrogazione di norme in materia di elezioni dei componenti togati del Consiglio superiore della magistratura.

Gazzetta ufficiale n.82 del 7 aprile 2022

OBBLIGO DI MASCHERINA PER L'ACCESSO AI SEGGI ELETTORALI

In occasione delle consultazioni referendarie del 12/06 pv, come disposto con la circolare n. 48/2022 del Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali - Direzione Generale per i Servizi Elettorali, per accedere ai seggi elettorali è obbligatorio l'uso della mascherina chirurgica da parte di tutti gli elettori e di ogni altro soggetto avente diritto all'accesso al seggio.

Per quanto sopra detto gli elettori dovranno presentarsi ai seggi muniti della mascherina chirurgica.

Al momento dell'accesso nel seggio, l'elettore dovrà, inoltre, procedere alla igienizzazione delle mani con gel idroalcolico, messo a disposizione in prossimità della porta.

ESERCIZIO DOMICILIARE DEL VOTO PER GLI ELETTORI SOTTOPOSTI A TRATTAMENTO DOMICILIARE O IN CONDIZIONI DI ISOLAMENTO

Si notizia che alle consultazioni referendarie del 12 giugno 2022 gli elettori sottoposti a trattamento domiciliare o in condizioni di isolamento per Covid-19 sono ammessi a esprimere il voto presso il proprio domicilio nel comune di residenza.

A tal fine, tra il 2 ed il 7 giugno pv l’elettore deve far pervenire al Sindaco del comune nelle cui liste è iscritto, i seguenti documenti:

  1. dichiarazione in cui si attesta la volontà di esprimere il voto presso il proprio domicilio, indicando con precisione l’indirizzo completo del domicilio medesimo;
  2. un certificato, rilasciato dal funzionario medico designato dai competenti organi dell’azienda sanitaria locale, in data non anteriore al 29 maggio p.v. che attesti l’esistenza delle condizioni previste dal decreto-legge per il diritto al voto domiciliare (trattamento domiciliare o condizioni di isolamento Covid-19).

L’opzione potrà pervenire al comune per posta,  per posta elettronica ( anche non certificata) all'indirizzo : anagrafe@comunedimuggia.ts.it e potrà essere recapitata a mano all'Ufficio Protocollo ( previo appuntamento allo 0403360-251/ 117/ 254 ) anche da persona diversa dall’interessato.

Si prega di indicare nella dichiarazione un recapito telefonico.

ELETTORI ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO . OPZIONI VOTO IN ITALIA

Gli elettori italiani residenti all'estero che vogliono esercitare il diritto di optare per il voto in Italia ai sensi della legge n. 459/2001 nonché dell'art. 4 del D.P.R. n. 104/2003 devono  esercitare diritto di opzione entro il prossimo 17 aprile 2022 preferibilmente utilizzando il modello allegato, che va presentato all'Ufficio consolare operante nella circoscrizione di residenza dell'elettore e potrà essere revocato con le medesime modalità e entro gli stessi termini previsti per il suo esercizio.

MODULO PER ESERCIZIO DEL DIRITTTO DI OPZIONE  PER ELETTORI ITALIANI RESIDENTI ALL'ESTERO

VOTO ELETTORI TEMPORANEAMENTE RESIDENTI ALL'ESTERO

L’art. 4 bis, comma 2, della legge 459/01, modificato da ultimo dall’art. 6, comma 2, lett. A), della legge 3 novembre 2017 n. 165 prevede che l’opzione di voto per corrispondenza degli elettori temporaneamente all’estero pervenga direttamente al comune d’iscrizione nelle liste elettorali entro il termine ultimo del 11/05/2022.

L’opzione potrà pervenire al comune per posta, telefax, per posta elettronica anche non certificata e potrà essere recapitata a mano anche da persona diversa dall’interessato.

L’indirizzo di posta elettronica non certificata da utilizzare è il seguente: anagrafe@comunedimuggia.ts.it

Al fine di facilitare la presentazione dell’eventuale opzione suddetta viene allegato al presente avviso apposito modello di opzione.

 

MODELLO OPZIONE ELETTORI TEMPORANEAMENTE ALL'ESTERO