La raccolta del verde porta a porta potenziata continua anche nel 2023

Muggia: la raccolta del verde porta a porta potenziata continua anche nel 2023

Dopo la fase sperimentale adottata negli ultimi mesi del 2022 a Muggia, la raccolta dei rifiuti verdi da sfalci e piccole potature continuerà con il porta a porta potenziato anche nel 2023. Il sindaco Polidori, l’assessore Steffè e i tecnici del Comune, si sono confrontati con il gestore Net e la Sager per valutare le criticità del servizio da una parte, e i benefici dall’altra.“Sono state raccolte ed analizzate tutte le segnalazioni e le critiche, che ammontano a poco più di una decina, numero tra i più positivi di tutti i comuni gestiti da Net”, afferma il sindaco Polidori: “il nuovo sistema ha infatti permesso di eliminare definitivamente gli enormi e indecorosi ammassi di sacchi, sia di ramaglie che di ogni altro tipo di rifiuto; una pessima abitudine, quest’ultima, che purtroppo si ripeteva ogni settimana e che dava un rifiuto verde molto sporco, che doveva perciò essere pesantemente trattato; la qualità del verde raccolto ora, dichiarata dal gestore, è eccellente, e questo dato è fondamentale, se l’obiettivo è la vera salvaguardia dell’ambiente”. Contemporaneamente al porta a porta, anche il centralino della Net è stato potenziato, con un incremento di operatori a disposizione, da tre a ben sette persone, incremento che è stato fondamentale anche per migliorare la qualità del servizio in generale alla risposta ai cittadini. “Il numero di raccolte settimanali programmate, poi, non è mai stato completamente utilizzato”, spiega l’assessore Steffè, “e ciò significa che, al netto di sporadici disguidi, si riesce a soddisfare al 100% le richieste, entro una settimana dalla prenotazione, a testimonianza della bontà della scelta”. A disposizione dei residenti di Muggia resta comunque operativo anche il centro di raccolta comunale, con una sezione dedicata proprio a verde e ramaglie; il personale è stato raddoppiato, e grazie a ciò si sono enormemente ridotte le file. A testimoniare la funzionalità del servizio si rilevano quindi: una raccolta effettuata ora in modo capillare e pulito su tutto il territorio di Muggia; i tempi ridotti di attesa; l’eliminazione dei cumuli di rifiuti e l’alta qualità del materiale conferito; un esiguo numero di lamentele effettuate dai cittadini dopo l’introduzione della novità; l’eliminazione di conferimenti, errati, da fuori Comune. “Per monitorare ulteriormente infine la totalità delle segnalazioni”, chiosa Polidori, “ho disposto che il servizio ambiente raccolga mensilmente le segnalazioni inviate alla Net, all’URP, e ai singoli amministratori, in modo da avere costantemente la piena percezione di come viene svolto il servizio”. Le segnalazioni sul servizio di raccolta rifiuti, da parte dei residenti di Muggia, sono state in totale, in tutto il 2022, 512; di queste, circa 200 sono in realtà richieste di sostituzione dei bidoncini o cassonetti. E sono 31, in tutto l’anno, le segnalazioni che riguardano il verde porta a porta.