Italian
 
Slovensko
 
English
 
Deutsch

Mantenimento dei figli minori in caso di separazione

Area-Procedimento:
Famiglia

 

Informazioni generali:
La Regione Autonoma F.V.G. ha emanato il Regolamento che fissa i criteri e le modalità per erogare i contributi a sostegno del genitore affidatario del figlio o dei figli minori, nei casi di mancato versamento, da parte del genitore obbligato, delle somme destinate al mantenimento del/dei minore/i nei termini ed alle condizioni stabilite dall’autorità giudiziaria. Il contributo è concesso al genitore, residente nei comuni dell’Ambito 1.3, al quale è/sono stato/i affidato/i dall’autorità giudiziaria il/i figli/o minori/o e che non riceve dal genitore obbligato le somme destinate al mantenimento degli stessi. Il contributo concesso è pari al 75% della somma stabilita dall’autorità giudiziaria per il mantenimento e comunque non può essere superiore a € 300,00 mensili per figlio minore. Il contributo viene concesso per il periodo di un anno rinnovabile fino al raggiungimento della maggiore età del minore qualora permangano i requisiti previsti dalla normativa. In caso di perdita totale o parziale dei requisiti il beneficiario è tenuto alla restituzione totale o proporzionale della somma entro 30 giorni.

 

Requisiti richiesti:
1. Essere residenti nel comune di Muggia o San Dorligo della Valle/Dolina;
2. Essere genitori affidatari e dimostrare, attraverso l’esperimento infruttuoso di procedure esecutive nei confronti del genitore obbligato, la totale impossibilità di provvedere al figlio per mancanza di risorse, oppure perché non è più reperibile, e inoltre presentare querela per omesso versamento;
3. La situazione economica del nucleo familiare, così come certificata dall’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) non deve essere superiore a € 20.000,00 e deve essere in corso di validità alla data di presentazione della domanda.

 

Documenti da presentare:
1. Copia del provvedimento dell’Autorità Giudiziaria che dispone l’affidamento dei minori;
2. Copia di uno dei seguenti atti da cui risulti l’esperimento infruttuoso nei confronti del genitore obbligato e di eventuali terzi di procedure esecutive:
a) verbale dell’ufficiale giudiziario – oppure
b)  copia del provvedimento giudiziale – oppure
c)  copia di altro atto giudiziale attestante l’incapienza del patrimonio del genitore obbligato l’irrreperibilità del genitore obbligato;
3. Copia della querela presentata per omesso versamento.

 

Entro quale termine:
Non c’è scadenza per la presentazione della prima domanda.
Per i rinnovi: almeno 30 giorni prima della scadenza del termine dell’annualità.

 

A chi rivolgersi:
Per appuntamento: Ufficio Amministrativo, Muggia – p.zza della Repubblica 4, I piano, tel. 040 3360 445

 

Normativa di riferimento

• Legge regionale 7 luglio 2006, n. 11 “Interventi regionali a sostegno della famiglia e della genitorialità”
• D.P.R. 2 novembre 2009, n. 0306/Pres. “Regolamento per la determinazione del sostegno al figlio minore ai sensi dell’articolo 9 bis della legge regionale 7 luglio 2006, n. 11 (Interventi regionali a sostegno della famiglia e della genitorialità)”

 

Eventuali link per i servizi on-line
http://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/famiglia-casa/politiche-famiglia/FOGLIA21 

 

                       Clicca qui per scaricare il testo